venerdì 23 settembre 2011

Milano Moda P/E 2012

Ecco cosa ci è piaciuto in questi primi giorni di sfilate:

Ermanno Scervino
Incontro di contrasti: giubbini tech indossati con outfit serio, paglia che si intreccia con il cotone per una nuova maglieria, lunghezze mini per abiti e shorts, medie per le gonne e maxi per gli abiti da sera.
Colori discreti: verde salvia, bianco, beige, smeraldo, kaki ed azzurro.
Sensualità discreta accentuata, in qualche caso, da trasparenze vedo - non vedo.
Eleganza e raffinatezza.






Gucci
Collezione strepitosa, glamour e ipersensuale, tanti contrasti cromatici e suggestioni optical, stampe e ricercati ricami.
Forme fluide ed affilate allo stesso tempo, pantaloni a vita alta e giacche mini, abiti ricamati con tagli regolari per i giochi di geometrie ed ancora abiti charleston con frange e foulard fantasia.
Seta, seta ed ancora seta, tulle, cotone e chiffon.
Complimenti a Frida Giannini!






John Richmond
La donna Richmond è, come sempre, sensuale e grintosa, capace di mixare perfettamente stile bon-ton con stile rock.
Colori: kaki, beige, viola, pistacchio, mandarino, sabbia, fucsia, nero, smeraldo e bianco.





Max Mara
Eleganza sofisticata stemprata da un tocco sportivo, spolverini con maniche a tre quarti con profilati di pelle come gli abiti tunica indossati con leggings al ginocchio.
Mix tra jersey e pelle traforata, maxitute fluide in jersey di seta per la sera, colori tenui: beige, sabbia, bianco, turchese ed oro antico.





D&G
Una vera festa del colore, leit motiv: il foulard che, da semplice accessorio, diventa il protagonista di abiti , look ed anche calzature.
Le linee sono morbide, rese sensuali ed aderenti con l'utilizzo di fusciacche  allacciate strette in vita.
I colori? tutti i colori dell'arcobaleno!
Allegra chiusura di D&G che, dal prossimo anno, sarà assorbito dal machio 'genitore' Dolce&Gabbana




1 commento: