lunedì 26 settembre 2011

Riflessioni

“Sono disgustata, non ho altre parole, sono disgustata ed imbarazzata: come puo’ l’Italia tollerare certe cose? La politica sta trasmettendo un’immagine squalificante di questo meraviglioso paese, pieno di bellezza ed opportunità”
(Anna Wintour)

“Il clima è pessimo, parlo in generale del Paese, l’Italia è invivibile. Ci vuole un’altra manifestazione di donne, se ci andate ditemelo che vengo anche io”
(Donatella Versace)

“L’Italia deve recuperare la propria immagine all’estero. Quando parlo con uno straniero devo sempre difendere il mio Paese. Non è possibile che si continui ad esportare un’immagine così negativa dell’Italia.”
(Franca Sozzani)

Al di là dell’essere di destra o di sinistra, è innegabile che l’Italia sia davvero ridotta ai minimi termini e ridicolizzata dal resto del mondo.

Penso ad una decina di anni fa, alla qualità di vita che c’era, al modo in cui  si lavorava, a quanto si produceva, all’atmosfera che si respirava.

Abbiamo tante eccellenze, la moda , ad esempio, abbiamo spirito di sacrificio, abbiamo voglia di lavorare, abbiamo orgoglio, abbiamo la voglia di raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati, e ci troviamo in questa situazione, a raschiare il fondo. . . ma come abbiamo potuto ridurci così?

Trasmettiamo un’immagine pessima, con una classe dirigente incompetente, con donne che, con i loro atteggiamenti deplorevoli, ci fanno vergognare di essere donne italiane. La maggior parte delle donne italiane sono donne forti, competenti, che lavorano 12 ore al giorno per dimostrare cio’ che valgono, che curano la famiglia e non “ragazze” che girano spavalde in città con t-shirt dai messaggi imbarazzanti del tipo “ senza t-shirt sono ancora meglio”, invece di tenere un basso profilo visto tutto il polverone che c’e’ stato e c’e’ attorno alla tua persona.

Io non ho la ricetta, ma vorrei essere governata e guidata da persone che hanno a cuore il nostro paese e non solo i propri interessi, vorrei persone come l’economista  Giacomo Vaciago che, con semplicità disarmante, ci ha spiegato da cosa si può iniziare per rialzarci, vorrei persone come quel gruppo di imprenditori trevigiani che ne sa di economia, che si riunisce  una volta al mese per trovare insieme soluzioni per salvare le proprie aziende e che hanno le lacrime agli occhi al solo pensiero di doversi fermare e licenziare persone che lavorano per loro, con loro. .. 

Ecco, mi piacerebbe vedere persone così. . .

7 commenti:

  1. Adoro il vostro blog e mi complimento con voi per questo ultimo post.
    La passioni alcune volte ci fanno fantasticare, ma, la vita reale è un'altra. Tante volte mi viene da inveire contro i Signori che, seduti comodamente sulle loro auto blu vanno chissà dove, ma sopratutto a fare cosa?
    L'Italia ha un nome e una dignità, facciamoci governare da chi questi valori li ha nel sangue e non solo nel portafoglio.
    Io seguirei l'appello di Donatella Versace...

    Marta (Torino)

    RispondiElimina
  2. brava, queso è il genere di post che mi piace leggere

    http://nonsidicepiacere.blogspot.com/

    RispondiElimina
  3. ciao,io sono francese ma il mio ragazzo è italiano. È vero che l'immagine dell'Italia all 'estero soffre, sopratutto per colpa dell'altro s...di Berlusconi. Mi dispiace.Ma perché la gente ha votato per lui, non capisco!
    bacione!

    RispondiElimina
  4. Ciao Letizia,

    grazie per aver commentato, leggere le tue righe, purtroppo, rafforza ancora di più quanto scritto nel nostro post.

    A presto.

    Fashion New Bakery

    RispondiElimina
  5. Sono completamente d'accordo con le tue ultime parole. E sono d'accordo con Donatella, bisognerebbe dimostrare ai piani alti che qui non siamo indifferenti, che possiamo anche lottare se vogliamo.

    Un bacio :)

    http://unafedericaqualunque.blogspot.com

    RispondiElimina
  6. conhgrats for your blog! you last post it´s great!


    www.elblogdechuchus.blogspot.com

    RispondiElimina