lunedì 24 settembre 2012

Il Re rimane sempre Lui: Giorgio Armani

Il sogno firmato Giorgio Armani:


Capi eleganti, anzi elegantissimi, fluenti, eterei, 
da sogno
che accarezzano in modo speciale il corpo femminile.
Colori discreti che catturano luce e si animano:
grigio, nero, blu, il Suo blu da sogno,  sabbia, avorio, menta, glicine.






Raffinatezza allo stato puro.
Blazer corti abbinati a pantaloni larghi e bluse lunghissime,
bluse che si trasformano in sofisticati abiti da cocktail, levando i pants,
short larghi che arrivano a metà coscia ( irresistibili)
gonne lunghe con stampe floreali delicate
Stile anni '60
estremamente chic. . . 






venerdì 14 settembre 2012

Un pezzetto del mio cuore è rimasto lì . . .


A Carloforte…

Arrivo piovoso
decisamente romantico,
dal traghetto scorgere le luci accese, bianche, del paese in contrasto col blu misto grigio
d’ un cielo post acquazzone,
scendere a terra e respirare a pieni polmoni,
camminare con le infradito cercando di evitare le pozzanghere
e rubare un k-way, accorgersi che forse una felpa ed un paio di scarpe da ginnastica ci stavano
e anche bene…
e sentirsi dire: “ Ti avevo avvertita.”
Case colorate, vicoli allegri
aria dolce, serena, che ci riempie il cuore.
Due, io e te
carezze, abbracci, baci
corse in bici ed in scooter
mille spiagge, tante tappe ogni giorno per non perdere nemmeno un’insenatura,
sabbia calda, dorata
ed acqua talmente bella, talmente trasparente
da contare ogni granellino del fondale.
Giornate lente, luminose,emozionanti,
felici,
senza trucco, senza tacchi, senza gioielli.
Ed ancora
Ichnusa e focaccine a palla
fragandosene per alcuni giorni della dieta
tramonti mozzafiato a La Caletta
così belli da fare male,
così intensi da farti vedere ogni cosa sotto una luce migliore
così incoraggianti da convincerti che tutto cio’ che  desideri può essere realizzato,
così forti da convincerti a stare lì,
per sempre.
I profumi di mirto e di eucalipto che ti pulsano in testa,
ascoltare la gente parlare della loro isola, che non è facile, non è comoda,
ma è la loro terra
Un albergo che è stata casa, con persone che ci hanno coccolato ,
(e la signora Giusy anche viziati con le sue torte fresche per colazione)
Un ristorante scoperto per caso ed amato all’infinito: prodotti freschi, locali, fatti “ alla mia maniera”…
gente simpatica.
Corse a Capo Sandalo per portare il cibo ai gattini della colonia e stare lì incantati a guardarli mangiare e sentirsi felici
le botteghe, gli artigiani, il mitico tatuatore incontrato l’ultima sera ed il tattoo bellissimo che realizzeremo.
E poi
le facce tese il giorno della partenza
e la tristezza che aumenta mano a mano che il traghetto si allontana dal porto
e continuare a pensare ad una data in cui tornare
per rendere il rientro meno doloroso
e decidere
che si tornerà in inverno
in inverno il mare è diverso, ma estremamente affascinante,
e se allora
proverò le stesse emozioni estive
allora si’, quest’isola potrebbe diventare casa,
mia,
nostra.

























Vogue Fashion Night Out a Roma


40 Modelle vestite con abiti firmati dagli stilisti di Alta Roma scendono la scalinata, bagnata, di Trinità dei Monti . . . 
è iniziata così la Vogue Fashion Night Out di Roma!



Doveva essere una serata speciale, scintillante, allegra, durante la quale fare shopping, passeggiare, ammirare, ridere . . .

Ed invece la serata si è rivelata un po' una delusione, non moltissima gente, poca animazione rispetto allo scorso anno, relativa allegria..... forse il tutto è stato anche condizionato dalla pioggia incessante del pomeriggio....

I momenti più belli?

L'incontro con La Pina allo store di Stefanel: Grande Deejay ma soprattutto GRANDE PERSONA!!!


La Maison Louis Vuitton che, sarà scontato ed io sarò di parte, ma dimostra sempre una marcia in più!



giovedì 13 settembre 2012

La Donna, Tre M in una: Mamma, Moglie, Manager!





Le Donne di oggi possono essere gioiosamente onnipotenti, fare le mamme, le manager ed essere delle seducenti mogli. Non siamo dei robot, ma siamo  semplicemente molto organizzate e capaci di non farci prendere  dal panico.

Alla base di tutto però, ci deve essere una soddisfazione personale, dalla realizzazione nel lavoro al volersi bene. Dobbiamo sentirci belle, curate e questo lo facciamo prima di tutto per NOI STESSE, poi per gli altri. Se in noi c'è questa sicurezza psicologica, siamo dei veri e propri vulcani di esplosione positiva.

Anche la moda, sopratutto nella collazione A/I 2011, ha lanciato questo messaggio di autorevolezza della Donna, da abiti severi senza spalline ad  abiti lunghi e velati impreziositi da borchie e cappotti militari.

Erano gli anni settanta quando la Donna cominciò a ribellarsi alla sottomissione dell'uomo e a mostrare la sua voglia di indipendenza, ma solo oggi , dopo 30 anni, si può parlare di un vero proprio cambio di direzione.

Nella nostra routine quotidiana cerchiamo sempre quel tocco di fantasia che ci fa vivere meglio e più soddisfatte di noi stesse. Siamo quelle Donne che dopo aver dato attenzioni a tutti, all'una di notte ci vedi davanti al nostro pc portattile e riguardare la relazione che il giorno dopo dobbiamo presentare al meeting, orgogliose, anche se un po' stanche, ma, contente di esserlo perchè ci sentiamo fortunate.

In tutto questo ci rimane, giustamente, anche del tempo per gestire il rapporto di coppia, ma è fondamentale che l'uomo che sta al nostro fianco sia all'altezza della situazione. Un Donna “con le tre M” sa e può dare tutto, ma anche niente. Questo dipende dal nostro Lui. Non può paragonarsi a noi, deve essere consapevole di avere una marcia in meno, ma deve sentirsi sempre all'altezza e orgoglioso di avere una Donna autoritaria, saggia, schematica, imponente, desiderata, stronza ma, anche dolce, amante e amica. Le sue parole, i suoi gesti ci possono manipolare, sedurre e la complicità non deve mai venir meno.

Attenzione però, preparatevi ed essere etichettate anche come “perfide amanti”. L'invidia da parte di ci guarda da un mondo completamente diverso è tanta. Se l'abito non fa il monaco, per loro invece si. Non possiamo essere “perfette” in tutto quindi, basta uno sguardo, un caffè con qualche collega o cliente per diventare delle fedifraghe.

Camminiamo a testa alta e se l'invidia è uno dei sette vizi capitali e ci loda senza saperlo, la pena è inclassificabile.

Ricordatevi, se abbiamo la fortuna di avere la salute, la vita da favola la dobbiamo creare noi, dalle piccole cose di ogni giorno, dedicandoci  a ciò che è bello e ci piace. Non è una perdita di tempo, ma bensì è quel valore aggiunto che rende la nostra vita più interessante.

martedì 4 settembre 2012

La nostra fashion T-shirt...

La frase...

Attenzione!

Donna con tacco 12
cervello



L'artista: Annamaria...





Maglietta in cotone stretch di alta qualità (rigorosamente made in Italy) disegnate singolarmente a mano



... ogni pezzo è unico...



Per chi ci segue e seguirà potrà ricevere direttamente a casa la nostra maglietta



Sarete contattate direttamente sulla vostra mail, ricordatevi di indicarla nei vari commenti!



Aspettiamo anche qualche feedback...