giovedì 13 settembre 2012

La Donna, Tre M in una: Mamma, Moglie, Manager!





Le Donne di oggi possono essere gioiosamente onnipotenti, fare le mamme, le manager ed essere delle seducenti mogli. Non siamo dei robot, ma siamo  semplicemente molto organizzate e capaci di non farci prendere  dal panico.

Alla base di tutto però, ci deve essere una soddisfazione personale, dalla realizzazione nel lavoro al volersi bene. Dobbiamo sentirci belle, curate e questo lo facciamo prima di tutto per NOI STESSE, poi per gli altri. Se in noi c'è questa sicurezza psicologica, siamo dei veri e propri vulcani di esplosione positiva.

Anche la moda, sopratutto nella collazione A/I 2011, ha lanciato questo messaggio di autorevolezza della Donna, da abiti severi senza spalline ad  abiti lunghi e velati impreziositi da borchie e cappotti militari.

Erano gli anni settanta quando la Donna cominciò a ribellarsi alla sottomissione dell'uomo e a mostrare la sua voglia di indipendenza, ma solo oggi , dopo 30 anni, si può parlare di un vero proprio cambio di direzione.

Nella nostra routine quotidiana cerchiamo sempre quel tocco di fantasia che ci fa vivere meglio e più soddisfatte di noi stesse. Siamo quelle Donne che dopo aver dato attenzioni a tutti, all'una di notte ci vedi davanti al nostro pc portattile e riguardare la relazione che il giorno dopo dobbiamo presentare al meeting, orgogliose, anche se un po' stanche, ma, contente di esserlo perchè ci sentiamo fortunate.

In tutto questo ci rimane, giustamente, anche del tempo per gestire il rapporto di coppia, ma è fondamentale che l'uomo che sta al nostro fianco sia all'altezza della situazione. Un Donna “con le tre M” sa e può dare tutto, ma anche niente. Questo dipende dal nostro Lui. Non può paragonarsi a noi, deve essere consapevole di avere una marcia in meno, ma deve sentirsi sempre all'altezza e orgoglioso di avere una Donna autoritaria, saggia, schematica, imponente, desiderata, stronza ma, anche dolce, amante e amica. Le sue parole, i suoi gesti ci possono manipolare, sedurre e la complicità non deve mai venir meno.

Attenzione però, preparatevi ed essere etichettate anche come “perfide amanti”. L'invidia da parte di ci guarda da un mondo completamente diverso è tanta. Se l'abito non fa il monaco, per loro invece si. Non possiamo essere “perfette” in tutto quindi, basta uno sguardo, un caffè con qualche collega o cliente per diventare delle fedifraghe.

Camminiamo a testa alta e se l'invidia è uno dei sette vizi capitali e ci loda senza saperlo, la pena è inclassificabile.

Ricordatevi, se abbiamo la fortuna di avere la salute, la vita da favola la dobbiamo creare noi, dalle piccole cose di ogni giorno, dedicandoci  a ciò che è bello e ci piace. Non è una perdita di tempo, ma bensì è quel valore aggiunto che rende la nostra vita più interessante.

4 commenti:

  1. Condivido tutto. Orgogliosa anche io di essere così!!!
    Finalmente un blog diverso.

    RispondiElimina
  2. In questo articolo colgo una visione della figura femminile e della vita in generale davvero triste, e mi spiace.
    La tua frase
    " . . .Lui, non può paragonarsi a noi, deve essere consapevole di avere una marcia in meno... "
    fa davvero rabbrividire.
    Spero di leggere articoli migliori prossimamente!

    Leti

    RispondiElimina
  3. ciao, la frase " . . .Lui, non può paragonarsi a noi, deve essere consapevole di avere una marcia in meno... " è molto forte, ma da donna a donna, penso che, almeno una volta nella vita, l'abbiamo pensata...

    Francesca

    RispondiElimina
  4. Rispetto il tuo punto di vista, ma non capisco cosa ci azzecca la M di Manager, voglio dire, io sono negoziante( gestisco un negozio non mio) , ho un marito e due bimbe eppure mi dedico alla famiglia non facendo mancare nulla a nessuno, soprattutto la mia presenza tutte le volte che è possibile, lavoro, curo la casa, riservo attenzioni a mio marito, ma curo anche me stessa, tengo al mio aspetto ed alla mia forma fisica.
    Quindi credo che la forza per affrontare mille impegni e per gestire la propria vita nel migliore dei modi, sia data dalla felicità e dalla serenità interiore, non certo dalla posizione occupata.
    Buona giornata
    Saby

    RispondiElimina