venerdì 19 aprile 2013

In memoria di una cara persona . . .


E’ uno Stato questo?
E’ uno stato quello che ti toglie ogni speranza? Nella politica? Nel futuro? Nella vita?

E’ uno Stato questo?
E’ uno stato quello che se ne frega di cio’ che pensa, di cio’ che grida  la gente che questa nazione la fa andare avanti?

E’ uno Stato questo?
E’ uno Stato quello che implicitamente porta alla morte una persona che nelle istituzioni ha creduto, che ha denunciato, che ha sperato in un cambiamento, che ha lottato per avere cio’ che gli spettava e che è mancato probabilmente perché ferito nell’orgoglio, perché portato alla disperazione da chi doveva tutelarlo?

E’ uno Stato questo?
E’ uno Stato quello che ti fa desiderare con tutto te stesso di andartene il più lontano possibile?

E’ uno Stato questo?
E’ uno Stato quello che anche solo pensa di poter rendere Beni Pignorabili gli animali da compagnia?

NO, non è uno Stato, è solo un insieme di essere inutili ed ignobili che pensano esclusivamente alla loro poltrona, al loro ego, al loro guadagno . . .
almeno,
se proprio devo assistere alla deriva del nostro paese, un paese che potrebbe avere tutto ed essere invidiato da tutti,
per pietà ,
Tu Segretario,
tu voce e faccia dell’Italia Giusta,
tu vincitore perdente,
smettila di dire che qualunque cosa tu faccia la fai sempre e comunque per il bene dell’Italia, abbi la decenza di ammettere che per sedere su quella stramaledetta poltrona che da anni insegui, venderesti anche tua madre . . . almeno non continuiamo a prenderci  in giro . . .

E tu , invece, cerca di essere sereno, ora!!!


. . . Quando il cuore senza un pezzo
Il suo ritmo prenderà
Quando l’aria che fa il giro
I tuoi polmoni beccherà
Quando questa merda intorno
Sempre merda resterà
Riconoscerai l’odore
Perché questa è la realtà . . .

1 commento:

  1. Perchè ci devono rimettere sempre le Persone oneste in questo paese di merda?

    Voi, inutili bastardi che avvalate il sistema più corrotto se avete ancora un bricciolo di dignità VERGOGNATEVI.


    Vi lotteremo.

    Tu, caro amico hai iniziato, noi continueremo.

    Se avete coraggio, unitevi a questo grido di rabbia, non siamo noi che dobbiamo avere paura.

    A te amico mio,
    sei e rimmarrai sempre un esempio di lealtà.
    Dall'alto guidaci.

    Mariangela

    RispondiElimina